VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com
image-700pix-2

Cassini Ugo – Malattia di Meniere.

Ho avuto la prima crisi  ai primi di marzo 2014: di notte ho tentato di alzarmi, ma non stavo in piedi.

Sono stato trattenuto in osservazione in Pronto Soccorso, ma dopo la crisi sono stato dimesso .

Il malessere si è ripresentato meno di una settimana dopo e in quella occasione mi hanno somministrato cortisone in endovenosa e Vertiserc.  Per alcuni giorni le dosi di cortisone mi sono state somministrate a scalare.  In quella occasione ho notato un certo calo di udito, transitorio.

Ho dovuto assentarmi dal lavoro per un mese, durante il quale ho avvertito una forte depressione.

Durante tutta l’estate sono stato bene, ho anche praticato il nuoto.

Tuttavia, nel mese di settembre si sono succedute due crisi piuttosto intense e durante l’intervallo fra esse ho continuato a provare un forte senso di nausea e vertigini.

Continuando ad avere la “testa pesante” e un senso di nausea, accompagnato da acufeni, mi sono rivolto ad un internista: dr. Patrassi, già primario di Cittadella, il quale ha interpretato i sintomi come conseguenza delle cervicali. In effetti la terapia consigliatami ha tacitato i sintomi, consentendomi una normale qualità di vita per tutto il 2015.

In aprile 2016 ho una brutta crisi violenta, con nausea, vomito e vertigini. Soffro anche di un permanente calo di udito.

Consulto il dr. Comacchio, insigne studioso della malattia di Meniere, che mi diagnostica tale sindrome e mi prescrive 48mg/die di Vertiserc, avvertendomi che tale posologia andrà mantenuta per tutta la vita.

Successivamente, navigando in Internet alla ricerca di maggiori informazioni e di possibili cure per la Malattia di Meniere, mi imbatto nel sito del dr. Bernkopf, dove è prospettato un possibile approccio alternativo alla malattia, asserendo di aver ottenuto ottimi risultati applicando un bite realizzato con caratteristiche specifiche per il mio problema. Nel leggere, ricordo che lo stesso Dr. Bernkopf ha trattato anni fa  i miei figli con mia piena soddisfazione.

Durante la visita da me richiesta, il dr. Bernkopf mi incurioscisce ulteriormente con alcune domande che non mi aspettavo da un dentista: gli confermo che da bambino ho sofferto di Otiti Ricorrenti, e che sono stato operato di adenotonsillectomia. Mi mette comunque in guardia dall’eccessivo entusiasmo asserendo che la mia forma di malattia è tutto sommato lieve e che non ci sono sufficienti fondamenti scientifici per la cura da lui proposta. Ciononostante voglio provare il bite.

Adesso che lo indosso da più di un anno posso asserire che per certi aspetti è stato subito efficace: le contratture ai muscoli della spalla si sono sciolte, così come il mio passo è decisamente più sicuro e fermo, non ho più avuto nausee e giramenti di testa. Ho perfino potuto riprendere a frequentare la palestra, pur evitando esercizi che interessino le cervicali.

Confermo che quanto sopra riportato rispecchia fedelmente la mia storia clinica e autorizzo il Dr. Edoardo Bernkopf  alla sua pubblicazione in testo e in foto a fini divulgativi e  scientifici anche via internet.

 

Ugo Cassini,  Via Palermo 36

35142 Padova

Cell. 3282588104

Mail: ugo.cassini@gmail.com

 

Author Info

Giorgio Ceolato