VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com
image-700pix-2

Cefalea, cervicalgia, vertigini disturbi nel sonno Erika Mocci

Cefalea , vertigini , dolori ATM, disturbi nel sonno, bolo isterico, acufeni. Erika Mocci

Ho affrontato un trattamento ortodontico all’età di tredici anni, per una protrusione degli incisivi superiori, i famosi ‘ denti a coniglio’, che per una ragazza in fase adolescenziale, erano assai difficili da accettare a livello estetico; inoltre i risvolti erano negativi anche sotto il lato funzionale, perché mordendomi spesso il labbro, mi si venne a formare un fastidioso mucocele:  l’asportazione chirurgica si rese necessaria, per ovviare al problema. L’ortodonzia durò un anno, e sia io, che i miei genitori eravamo soddisfatti del risultato ottenuto in così breve tempo.

Avevo diciassette anni quando i miei primi malesseri si presentarono con forti cervicalgie e sporadico senso di disequilibrio; questi sono solo i primi sintomi, i più sopportabili, rispetto a quello che si sarebbe manifestato nel corso del tempo.

Sbucarano nel frattempo i denti del giudizio, sani, ben posizionati. A volte venivano colpevolizzati di essere la causa della mia cervicalgia; altri pareri, li escludevano a priori. Nonostante il consiglio ad estrarli, decisi di tenerli comunque. Altri pareri avevano ipotizzato che il serramento notturno poteva essere l’origine dei miei dolori.

Dopo lunghi anni di emicranie, cervicalgie, vertigini, dolori temporo mandibolari, dolori ai muscoli della masticazione mi svegliai e i miei denti non chiudevano più come prima!
Chiudevo solo sui denti del giudizio, come avessi avuto un morso aperto! Questo si è manifestato a trent’anni.

Da li ebbe inizio il vero calvario per me: dovetti estrarre tutti e quattro i denti del giudizio, aggravando sin da subito la mia sintomatologia algica, iniziarono rumori  mandibolari, difficoltà di deglutizione, nausee e forti vertigini, nevralgia del trigemino che mi obbligava a sospendere le normali attività giornaliere, mal di testa insopportabili che non rispondevano in alcun modo agli anti infiammatori.

Decisi di rivolgermi dall’ ortodonzista che mi aveva fatto il trattamento in età adolescenziale, per chiedere un consulto; emerse che avevo un morso aperto, da correggere.

Accettai un nuovo trattamento ortodontico, ma non ottenni risultati di guarigione per quanto riguardava la sintomatologia dolorosa ed invalidante; infatti comparvero nuovi sintomi quali bolo isterico, acufeni con ovattamento delle orecchie, scrosci più forti, cervicalgia insopportabile ( non riuscivo a piegare il capo ), dolori lombari e mestruali forti, che prima non avevo mai provato.  Inoltre di notte avevo iniziato a russare e svegliarmi di soprassalto per le apnee!

Profondamente sconfortata e in preda al panico ho girato numerosi dentisti, chiesto consulti, qualcuno mi parlò di disfunzione temporo mandibolare; approfondii  via web  e mi imbattei nel sito del Dott. Bernkopf Non esitai a fissare l’appuntamento per la prima visita: mi venne realizzato nello stesso giorno il Bite su misura, da portare 24h, pasti esclusi.
Dopo il primo giorno che l’indossavo, mi sentivo già molto meglio, il Bite aveva ‘spento l’interruttore’, che alimentava da anni il mio profondo malessere quotidiano!
Settimana dopo settimana, regolazione dopo regolazione, io mi sentivo sempre meglio, rinata, e i sintomi gravi che mi affliggevano, solo un lontano ricordo… Dopo circa sei mesi di terapia Bite, ormai essere divenuto parte di me ( non potevo stare senza ! )ho iniziato il trattamento ortodontico, combinato con la placca; attualmente sono solo al primo mese di trattamento e sento già i benefici che in fase di collaudo con il Bite avrei potuto ottenere definitivamente con l’ortodonzia fissa; ovvero guarire!

Sono pienamente soddisfatta dell’impegno e della professionalità riscontrata presso lo studio del Dott. Bernkopf, che non finirò mai di ringraziare per l’aiuto che dà ai pazienti che, come accadeva a me, si sentono smarriti, come caduti in un buco nero.

 

Confermo che quanto sopra riportato descrive esattamente la mia storia clinica, e ne autorizzo la pubblicazione a scopo scientifico e divulgativo anche via internet, in deroga consapevole alle norme sulla privacy.     14-09-2017

Erika Mocci , Mirano,  (VE) e-mail erikamocci@yahoo.it

 

 

 

 

Author Info

Giorgio Ceolato