VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com
image-700pix-2

Allergie respiratorie : Camilla Rizzardi

Camilla, durante la terza classe elementare, ha cominciato a soffrire di continui raffreddori, spesso accompagnati da tonsilliti e mal d’orecchie. Fu curata dal pediatra per questi disturbi, anche se dopo alcuni mesi sorsero dei dubbi sui raffreddori, in quanto il naso era chiuso però senza alcuno “scarico”. Per questo fu consigliata una visita dall’otorinolaringoiatra per sospette adenoiditi. Questi (Ospedale di Vittorio Veneto) non ne riscontrò la presenza, però constatò che i turbinati erano molto gonfi e inviò Camilla dall’allergologo.

Questi, dopo aver effettuato i relativi test la trovò allergica all’acaro della polvere, all’epitelio del gatto ed, in misura minore, alle graminacee, per cui consigliò una cura a base di cortisone – spray, aerosol, pastiglie di Bentelan.
Questa cura portò ad un miglioramento, ma dopo qualche mese la situazione tornò come prima. Si tentò, per circa sette mesi, la cura omeopatica, però anche qui i risultati furono negativi. Questi disturbi causavano alla bambina uno scarso riposo notturno (il sonno era spesso interrotto a causa del naso chiuso, anche con momenti di apnea), difficoltà di concentrazione, svogliatezza, con uno scarso rendimento scolastico.
Si ritornò, quindi ai cortisonici, i quali erano gli unici che davano una tregua ai disturbi. Nel frattempo ci accorgiamo che Camilla ha i denti che tendono verso l’interno per cui si fa visitare dal dentista, che consiglia, prima di mettere l’apparecchio, di farLe fare una terapia dal logopedista, in quanto riscontra un indebolimento del muscolo della lingua dovuto “alla bocca sempre aperta”. La pediatra consigliava una nuova visita allergologica presso l’ospedale Burlo Garofolo di Trieste dal Dottor Giorgio Longo, il quale confermava la prima diagnosi, ma consigliava anche di far vedere la bambina (che ora aveva quasi dodici anni) dal Dott. Bernkopf, dentista di Vicenza.
Dopo averla visitata – Settembre ‘97 – il Dr. Bernkopf le mise subito l’apparecchio, i benefici di quest’operazione si fecero subito sentire: dopo circa un mese Camilla respirava sempre con la bocca chiusa, cominciava a riposare regolarmente, il mal di testa era scomparso, con un conseguente miglioramento anche del rendimento scolastico. Negli ultimi mesi ha avuto una notevole crescita ed i disturbi tipici dell’allergia sono scomparsi.

Autorizzo il Dr. Edoardo Bernkopf a pubblicizzare questa lettera corredata dai dati anagrafici e telefono (0438/556284). Gianni Rizzardi (padre di Camilla)

Allergie respiratorie, tonsilliti, apnea nel sonno, rinosinusiti: Camilla Rizzardi

 

Author Info

Giorgio Ceolato