fbpx
VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com
Claudio Gennero : Sindrome di Menière. Diagnosi di Menière Prof. Bongiovannini (Osp. Mauriziano di Torino) e Antonio Cesarani di Milano

Claudio Gennero : Sindrome di Menière. Diagnosi di Menière Prof. Bongiovannini (Osp. Mauriziano di Torino) e Antonio Cesarani di Milano

Claudio Gennero, diagnosi di Menière Prof. Bongiovannini (Osp. Mauriziano di Torino) e Antonio Cesarani di Milano.

Desidero raccontare la storia di mio marito che per circa trent’anni ha sofferto della sindrome di Menière, perché credo che leggerla possa aiutare chi soffre per lo stesso problema.

Dai primi sintomi del 1990 ha fatto esami, visite, indagini sia nella asl di appartenenza (Cuneo) che in centri più specializzati come Milano. Di otorinolaringoiatri e neurologi ne ha passati tanti, cercando fra i maggiori esperti del problema, come il Prof. Guido Bongiovannini  dell’Ospedale Mauriziano di Torino e il Prof Antonio Cesarani di Milano, che confermavano la diagnosi di Sindrome di Menière,  ma le sue vertigini hanno sempre continuato ad aumentare con conseguenze molto invasive sulla sua vita. Arriviamo al 2018 anno in cui ha avuto molti episodi invalidanti di vertigini e l’unica cura che gli è stata proposta come palliativo per ”sopravvivere” era prendere dei farmaci tipo vertiserc e moduretic per abbassare il livello di liquidi nell’orecchio. Sempre nel 2018 all’ospedale di Savigliano (CN) gli viene proposto di fare una cura con delle flebo 2 volte al gg per almeno 10 gg che ovviamente vista la situazione che stava man mano degenerando, ha provato a fare con nessun risultato.

Certamente che la nostra vita non era più la stessa. La paura di avere le vertigini era talmente reale che anche programmare una vacanza o una semplice uscita con gli amici o la famiglia era tutto un’incertezza. Non era più neanche possibile godersi un concerto perchè il fastidio era notevole. Ogni semplice attività di lavoro o di svago era diventata pesante.

Non ho detto che mio marito ha ora 55 anni. A luglio 2018 ha avuto l’ennesimo svenimento in occasione di una partita a bocce: un amico gli consiglia di sentire il parere di un dentista e ci manda il link del Dottor Edoardo Bernkopf. Prendiamo un appuntamento e dal 6 settembre 2018 la sua vita è totalmente cambiata. Con un bite, che il dottore realizza espressamente per i pazienti menierici, il problema è stato completamente risolto: la Menière è SPARITA! All’inizio temevamo potesse essere una remissione spontanea, come ne accadono in questa malattia, ma la coincidenza con il trattamento con il bite ci sembrava troppo evidente per essere casuale.

Oltre alle crisi vertiginose gravi e invalidanti altri problemi erano via via cessati: la costante instabilità, il senso di pienezza e di ovattamento all’orecchio, i dolori cervicali, il russare notturno: il sonno è ora tranquillo e riposante (…anche il mio!: chi russa , oltre a sé stesso, disturba anche la moglie!). Gli acufeni si sono attenuati; l’udito invece, tende purtroppo a peggiorare.

Anche se per noi Vicenza non è così vicina ed il costo non è indifferente oramai nello studio dentistico siamo quasi “di casa”: sono passati ormai ben due anni senza crisi. Il personale dello studio è stato sempre molto accogliente e disponibile sia per telefono che nello stesso studio. In giornata anzi, nel giro di poche ore si può fare la visita e il bite. Salutiamo e ovviamente ringraziamo cordialmente tutto lo staff.

Ringraziamo anche la dottoressa Marina Dabbene, medico di famiglia che, contattata dal dott. Bernkopf non ha esitato a collaborare mandando altri suoi pazienti, e il dott. Busso Piero che ha accettato il confronto.

Confermiamo che la relazione sopra riportata descrive esattamente la storia clinica di Claudio Gennero, e ne autorizziamo la pubblicazione a fini divulgativi e scientifici anche via internet, in deroga consapevole alle vigenti normative sulla Ptivacy.

Daniela e Claudio GENNERO, frazione Madonna del Pilone 12100 Cuneo gennero.claudio@live.it                                 cell. 3200790530

Author Info

Giorgio Ceolato