fbpx
VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com

Parotite (Parotidite) Ricorrente: Federica Ferro

Federica Ferro, nata a Montebelluna il 07/01/1998

Federica è nata con parto cesareo per sofferenza fetale. Dopo la nascita è stata ricoverata nel reparto di patologia neonatale a Montebelluna per un onfalocele di 6 cm.(estroflessione intestinale).
L’analisi clinica ha evidenziato inoltre piedi talo/vari (torto-vari?)  bilateralmente.
È stata dimessa dall’ospedale di Montebelluna dopo una serie d’esami (RX scheletro total-body, ecografia cerebrale, addominale, cardiaca) tutti nella norma.
Federica è stata sottoposta ad intervento di plastica addominale il 22/01/1998 nel reparto di chirurgia pediatrica di Treviso.
La terapia fisiatrica di manipolazioni e l’applicazione d’appositi “Splint”ai piedini ha consentito una correzione completa del varismo bilaterale. Il continuo ricorrere ai medici, però, sembravano la causa del continuo pianto e nervosismo della bambina, che si svegliava continuamente. Era  infastidita anche dal naso che continuava a colare e dalla conseguente respirazione orale; ben presto comparvero periodiche riniti, otiti, bronchiti.
A 10 mesi si è presentato il primo episodio di gonfiore latero mandibolare dx. All’ospedale di Montebelluna è stata visitata, ricoverata e dimessa con la diagnosi di parotite epidemica monolaterale, anche se la bambina era stata vaccinata quattro mesi prima.
Da quel giorno Federica era periodicamente affetta da questi gonfiori latero mandibolari unilaterali curati dal pediatra con antinfiammatori (il gonfiore spariva dopo qualche giorno).A quattordici mesi ho richiesto una visita ortopedica per una periodica zoppia sx imputata a fasi post-traumatiche.
La situazione era diventata critica: Federica era perennemente raffreddata, respirava solo con la bocca, russava, sbavava e i suoi occhi lacrimavano anche con la bella stagione.
Lavorando con i bambini (sono insegnante di scuola materna) so che alcuni inspiegabilmente si ammalano più di altri ma le otiti e le bronchiti avevano una frequenza troppo alta.
La bambina allora è stata sottoposta a diverse visite specialistiche ed alla conseguente profilassi antibiotica.
I problemi però continuavano, e così Federica è stata sottoposta ad un intervento d’ADENOIDECTOMIA a due anni e mezzo.
Il sollievo è stato solo momentaneo: ben presto sono ricomparsi gli stessi sintomi, con gonfiori più accentuati e molto dolorosi, accompagnati da stati febbrili ricorrenti imputati all’entrata della bambina alla scuola materna.
Successivamente la bambina è stata sottoposta alla pluridisocclusione dei canali lacrimali per risolvere il problema della lacrimazione frequente, ed a due interventi di puleggiatura dei pollici a scatto bilaterali.
Vorrei soffermarmi un momento sull’angoscia continua che caratterizzava la vita della nostra famiglia. Federica si era progressivamente  rinchiusa in se stessa, e inconsciamente si sentiva una bambina diversa, debole, sempre ammalata.
Dopo una ricaduta di parotite particolarmente dolorosa abbiamo deciso di portare Federica in un altro ospedale per sentire altre opinioni. All’ospedale di Treviso finalmente mi hanno dato una diagnosi: PAROTITE CRONICA RECIDIVANTE non imputata a calcoli (litiasi) poiché l’ecografia delle parti molli non li evidenziava. I medici mi hanno consigliato di sottoporre la bambina a scialografia, evitando nel frattempo alimenti acidi che potevano dare dolore.
Prima di sottoporre la bambina ad altri esami invasivi però, ho deciso di sentire il parere di un endocrinologo e di un Pediatra specialista di cui avevo sentito parlare.
E’ stato quest’ultimo, il dottor Pace a parlarmi delle cure del dottor Edoardo Bernkopf.
Il dottor Pace, infatti, si è accorto dopo un’accurata visita e dopo un periodo d’osservazione, che Federica oltre alle tumefazioni troppo ricorrenti (ormai con frequenza settimanale) respirava solo con la bocca, aveva il palato ogivale, era affetta da malposizionamento mandibolare e deglutizione atipica.
Abbiamo pertanto fissato in appuntamento per una visita con il Dottor Bernkopf che ci ha proposto di applicare a Federica la placca di riposizionamento, cioè un apparecchio simile a quelli ortodontici.
Fin dai primi giorni di applicazione , la bambina ha avuto sempre il naso libero, grazie anche ai lavaggi con la tecnica del Neti Lota che il Dottor Bernkopf ci ha insegnato. Non si sono più ripresentati né gonfiori, né stati febbrili, né otiti, né bronchiti, con un conseguente notevole miglioramento della qualità della vita. Grazie alle cure ortodontiche la bocca di Federica si è trasformata, la chiusura si sta correggendo e il viso di Federica è più rilassato. La bambina ha ritrovato la gioia di vivere serenamente senza particolari divieti. Con le sedute di logopedia della dottoressa Bertarini stiamo correggendo la deglutizione atipica (Federica era già stata vista da due logopedisti e un foniatra senza alcun esito).
Il caso di Federica è stato ospedalizzato anche a Vicenza, per richiesta del dottor Bernkopf, per escludere con altre analisi qualunque tipo di patologia congenita.

In fede, Sabrina Vianello, mamma di Federica Ferro
via Busta 4  31044 MONTEBELLUNA (TV)  0423 602095

Ringrazio il dottor Edoardo Bernkopf e la dottoressa Bertarini, per avermi dato la possibilità di raccontare e così aiutare altre mamme  in difficoltà.
AUTORIZZO A PUBBLICARE QUANTO SOPRA DESCRITTO A SCOPO SCIENTIFICO E DIVULGATIVO ANCHE VIA INTERNET.

Montebelluna, lì 14 aprile 2004

Author Info