VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com
image-700pix-2

Reflusso Gastro Esofageo – Tosse Cronica: Bobbo Carmela

Ho iniziato ad andare dal dentista dagli 8 anni in poi, inizialmente per delle carie, poi per cure più impegnative. A 14 anni mi hanno fatto diagnosi di Asma , che però in seguito non mi ha dato problemi.  Nel 1987 mi hanno dovuto ricoprire i denti con delle capsule in porcellana, in quanto i miei denti si sgretolavano, sono stati inseriti alcuni impianti in titanio e dove si é potuto sono stati usati come pilastri i miei stessi denti. Nel 1989 mi sono spuntati i denti del giudizio che però creavano problemi, e si sono dovute effettuare, sempre nello stesso anno, le estrazioni.
Dopo un paio di mesi ho iniziato ad accusare degli scrosci all’articolazione temporo mandibolare quando aprivo la bocca. Ho iniziato ad accusare dolore all’orecchio destro e a volte anche a quello sinistro. Nel 1990 poi ho iniziato ad avere frequenti episodi di tosse stizzosa e persistente , che spesso si complicava con otiti. Visto che questi episodi divenivano sempre più frequenti e persistenti, nel 1991 mi affidai alle cure del Dr. Salvatore Ginnico, primario del reparto di Pneumologia  dell’Ospedale di    Mestre, dal quale mi recavo 3-4 volte l’anno.
Nel giugno del ’95 mi fece ricoverare nel suo reparto, per potermi curare meglio in quanto presentavo bronchite acuta : mi furono fatti così esami più approfonditi.
Dopo questo ricovero, la situazione sembrava stabilizzata e io ebbi un periodo abbastanza positivo, ma solo per qualche mese:  con l’arrivo della stagione autunnale e invernale, avevo continue ricadute con bronchiti,laringiti, tracheiti e otiti.
Questo è durato fino al 1997 quando casualmente su un giornale ho letto un articolo riguardante il centro SISMER di Bologna . In questa struttura di recente è stato creato un centro per la cura della “tosse cronica”, fra i più importanti nel suo genere in Europa, dove vengono trattati pazienti affetti da tosse persistente e resistente ad ogni trattamento farmacologico. Di questo centro è direttore il dott. Alessandro Zanasi. Mi furono effettuati esami approfonditi, radiografie , accertamenti vari.
Fra alti e bassi, ma in sostanziale situazione stazionaria, mi recavo a controllo dal Dr. Zanasi ogni sei mesi, e questo fino al ’98. Un mio amico dentista mi indirizzò allo studio del Dr. Salerno, per affrontare il problema di disfunzione temporo-mandibolare, dove mi furono allestiti dei provvisori protesici con armatura metallica,  allo scopo di ridurre la lussazione temporo-mandibolare. Mi fu allestito  anche  un bite da usare durante la notte. Dall’agosto ’98 al febbraio ’99 periodo in cui lavorai a Venezia, mi si riacutizzò il problema della tosse, che, pur non essendo mai cessato si era mantenuto abbastanza sopportabile grazie al controllo farmacologico. Ebbi infatti una riacutizzazione della tosse e anche una otite molto forte, cha attribuivo al clima umido.
Nel mese di luglio del 1999 il  Dott. Zanasi mi sottopose a ricovero ospedaliero presso il reparto di
Fisiopatologia respiratoria dell’Ospedale Sant’Orsola, per eseguire esami clinici atti ad importare una cura adeguata.
Sono stata ricoverata tre volte al Sant’Orsola, e precisamente  negli anni 1999, 2000 e 2001.
Nel primo ricovero mi fu eseguita RX torace, ecografia addome, prove di funzionalità respiratoria (lieve deficit restrittivo), emogasanalisi.
La PHmertria esofagea dimostrava la presenza di Reflussi Gastro Esofagei, sia di giorno che di notte, che potevano costituire una causa della mia tosse: mi fu prescritta la terapia e fui dimessa con diagnosi di  “Tosse persistente verosimilmente secondaria a Reflusso Gastro Esofageo”
In un nuovo ricovero al S. Orsola nel 2000 il quadro risultava sostanzialmente stazionario, e ciò era  confermato dalla ripetizione degli esami. La PH metria confermava il “reflusso gastro esofageo non responder alla terapia con omeprazolo” e la visita ORL segnalava la presenza di un nodulo alle corde vocali. La diagnosi di dimissione era “Tosse persistente secondaria a Reflusso Gastro Esofageo”.
In un terzo ricovero al S. Orsola nel 2001 il quadro risultava analogo ai precedenti, con l’aggiunta d una Faringite cronica e una “desquamazione del condotto auditivo esterno di DX” La diagnosi di dimissione era “Tosse cronica in portatrice di Reflusso Gastro Esofageo e Faringite Cronica”.
Nel 2002 il Dott.Zanasi mi fece ricoverare a Torino presso l’unità di Pneumologia dell’Ospedale Mauriziano Umberto I diretto dal Prof. Dalmasso. Oltre ai soliti esami mi è stata effettuata un’analisi della tipologia della tosse, ed è stato esaminato anche il profilo psicologico, nell’ipotesi che la tosse fosse di origine psicogena.. La diagnosi di dimissione fu: “Tosse cronica da Reflusso Gastro Esofageo, da disfunzione a carico delle corde vocali e da Bronchite cronica Ostruttiva”
Nel 2004 e venni ricoverata all’Ospedale Carlo Poma a Mantova, nel reparto di pneumologia diretto dal Dott. Sturani.
La diagnosi di dimissione fu: “Eosinofilia in paziente con patologia respiratoria cronica, Tosse invalidante con accessi notturni da 13 anni, Reflusso gastroesofageo, sindrome da disfunzione delle corde vocali, con noduli iniziali a carico di entrambe”.
Nel 2006 altro ricovero, sempre nell’Ospedale Carlo Poma di Mantova, con diagnosi di dimissione “Tosse cronica in malattia da reflusso gastro esofageo, eosinofilia ematica e disfonia funzionale delle corde vocali”.
Nel 2004 tornai in cura  nuovamente dal Dentista Dott. Salerno il quale iniziava una riabilitazione con impianti e protesi per far fronte ai problemi di masticazione che avevo da tempo.
Fu nel dicembre ’06 il Dr Zanasi mi consigliò di sottopormi ad una visita e ad un eventuale trattamento presso il Dr Edoardo Bernkopf, dentista di Vicenza. Francamente non avevo ben capito lo scopo di questo consiglio, ma accettai per la fiducia che avevo nel Dr Zanasi.
Il Dr Bernkopf mi visitò nel gennaio del 2007, e mi spiegò che, con un dispositivo simile ad un apparecchio ortodontico potevo forse avere dei miglioramenti anche per i problemi respiratori e per la tosse in particolare, che mi affliggevano da così lungo tempo.  Inoltre, anche la disfunzione dell’articolazione temporo mandibolare, mai del tutto guarita, poteva forse migliorare, e così altri sintomi che , preoccupata soprattutto della tosse,  ero portata a sottovalutare, come il mal di testa, il dolore e il tappamento dell’orecchio destro, gli acufeni, l’ostruzione nasale, i dolori cervicali, il Reflusso Gastro Esofageo.
Ero preoccupata per un contemporaneo rapporto con due dentisti, ma il Dr. Bernkopf scrisse al Dr Salerno una lettera chiedendogli di poter intervenire per alcuni mesi con il suo bite al fine di verificarne l’efficacia sulla tosse cronica: successivamente io sarei comunque tornata dal Dr. Salerno per ultimare le cure protesiche. I due dottori si accordarono in questo senso e così iniziai il trattamento con il bite.
Nei primi due controlli, che effettuavo mensilmente non  riferii nessun cambiamento sostanziale, anzi l’acufene era aumentato lievemente di intensità.
A partire però dal terzo mese mi accorsi che le cose andavano migliorando, anche se di poco. E’ stato verso il quarto mese che mi accorsi che la tosse non c’era quasi più e anche gli altri sintomi sui quali il Dr. Bernkopf mi aveva interrogata alla prima visita (mal di testa, dolore e il tappamento dell’orecchio destro, acufeni, ostruzione nasale, dolori cervicali, bruciori da reflusso gastro esofageo) erano migliorati o spariti .
A fine Giugno sono tornata a controllo a Bologna dal Dr. Zanasi e dal Dr  Baldi (gastroenterologo), che hanno verificato e confermato il netto cambiamento del mio quadro clinico. A differenza che negli anni precedenti, la necessità di ricorrere ai farmaci è ora limitata al controllo del reflusso, che sento comunque essere molto diminuito: Il Dr Baldi ha disposto una netta  diminuzione della terapia antireflusso e ha predisposto ulteriori esami per verificare l’attuale situazione gastroesofagea, nell’ipotesi di poter addirittura sospendere la terapia.

Confermo che la relazione sopra riportata descrive esattamente la mia storia clinica, e ne
autorizzo la pubblicazione , in testo e in immagini, a fini divulgativi e scientifici anche via internet, .in deroga alle disposizioni vigenti in tema di privacy

Carmela Bobbo , Via dei Tulipani 9 ,  30175 Marghera Venezia , Tel. 340 3626597

Author Info