VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 81156565 edber@studiober.com
Alfredo Fiore – Vertigine Parossistica Posizionale Benigna (VPPB)

Alfredo Fiore – Vertigine Parossistica Posizionale Benigna (VPPB)

Alfredo Fiore – Vertigine Parossistica Posizionale Benigna (VPPB)

 

Sono stato un paziente del Dottor Bernkopf e del suo splendido Team per ben 3 anni.

Mi sono rivolto allo studio in quanto per quasi un anno ho sofferto di vertigini che rendevano difficile lo svolgimento delle normali attività quotidiane. Avevo quotidiani sbandamenti, in particolare nei posti rumorosi, e dovevo fare la doccia seduto. Na una narice non respiravo bene, e mi venivano spesso accessi di 8-10 sternuti, senza spiegazione. Anche la deglutizione spesso mi risultava difficoltosa: nella gola, che spesso mi faceva male, c’era quasi un fastidioso impedimento. La notte russavo e andavo in apnea: il sonno era disturbato da bruschi risvegli, e al mattino mi svegliavo stanco. Soffrivo anche di cefalea abbastanza forte, almeno una volta alla settimana

Presso l’ospedale di Lugano, dove risiedo, mi ero sottoposto a Risonanza Magnetica, per escludere gravi forme centrali. Ho fatto anche visita oculistica e neurologica: tutto nella norma.

L’otorino, Dr. Spasiano, aveva diagnosticato una forma atipica di VPPB (Vertigine Parossistica Posizionale Benigna) con mobilizzazione degli otoliti nell’orecchio sinistro. Aveva effettuato le manovre liberatorie e la rieducazione vestibolare, ma senza grande successo.

Insieme ai sintomi vertiginosi avevo quotidianamente l’orecchio ovattato: dovevo continuamente  compensare muovendo la mandibola, anche in pianura. Mi era difficile tenere il capo dritto (anche quando mangiavo o stavo al computer), e avevo dolore e rigidità al collo e alle spalle. La vertigine e l’instabilità aumentavano ad occhi chiusi, o se provavo a stare in piedi fermo a gambe unite.

Quando deglutivo sentivo come se si stappassero le orecchie, e spesso l’articolazione della mandibola scrocchiava: da notare che all’età di 15 anni sono stato operato di ipercondilia mandibolare destra, con asportazione di parte del  condilo destro, dal Dr. Bozzetti di Monza. Purtroppo, per mia volontà e cocciutaggine, all’operazione non aveva fatto seguito un trattamento ortodontico. Ero conscio che la mia occlusione non era regolare: era come se non sapessi “dove mettere la mandibola”!.

L’orecchio produceva una notevole quantità di cerume, che credevo potesse essere una delle cause delle vertigini.

Tutti questi disturbi costituivano per me un problema secondario, perché erano soprattutto le vertigini a preoccuparmi: è stato il Dr Bernkopf, durante una lunga visita , a evidenziali attraverso domande che mi stupivano, ma alla quali mi rendevo conto di dover rispondere positivamente. Infatti, imbattutomi in rete nel suo sito, mi sono riconosciuto nei racconti dei suoi pazienti e mi ha colpito l’originalità dell’approccio terapeutico che attua. Ho quindi deciso di fissare un appuntamento nel suo studio di Vicenza: ricordo ancora quando ne percorsi il corridoio tenendomi alle pareti, sopraffatto dal senso di vertigine che ormai mi opprimeva da mesi.

Dopo un lungo colloquio, dapprima il Dr Bernkopf prescrisse un bite, realizzato in un’ora circa (ho fatto un giro per il centro di Vicenza, città bellissima), che dovevo portare h24  (pasti esclusi): con grande stupore i disturbi che lamentavo diminuirono progressivamente fin quasi a sparire : non solo le vertigini, ma anche tutti gli altri che, a seguito delle domande del dottore, erano emersi all’anamnesi durante la prima visita. Successivamente mi sono deciso a sottopormi alla cura ortodontica che, oltre a confermare il risultato ottenuto con il bite, mi ha dato anche il piacere di un netto miglioramento estetico della mia dentatura.

In particolare ho constatato un evidente miglioramento dei miei problemi di cervicale: molto spesso in inverno soffrivo di dolorose cervicalgie. Questo problema dopo la cura presso il Dottore è oggettivamente scomparso, senza ombra di dubbio: ne ho sofferto per 15 anni prima della cura odontoiatrica.

La squadra a supporto del Dottore si è dimostrata sempre gentile nei miei confronti e particolarmente disponibile e paziente nell’assecondare le mie necessita (soprattutto logistiche venendo dall’estero).

Sarò sempre grato al Dottore ed a tutto il suo Team per quello che mi hanno dato, sia in termini di miglioramento della qualità della vita in quel periodo buio, sia sotto l’aspetto umano.

 

Confermo che la relazione sopra riportata descrive esattamente la mia storia clinica, e autorizzo il Dr. Bernkopf a pubblicarla, in testo e in immagini, a fini divulgativi e scientifici anche via internet, in deroga consapevole alle disposizioni vigenti in tema di privacy.

 

Alfredo Fiore, Via Via Tommaso Rodari 10 69100 Lugano (CH) Cell. 0041 797774636 alfre.fiore@libero.it alfre.fiore@bluewin,ch

 

La Sindrome Vertiginosa più grave è la Malattia di Mèniére : i casi trattati sono esposti nella pagina dedicata : https://www.studiober.com/malattia-di-meniere/

 

Vai alla pagina dei casi significativi di vertigine: https://www.studiober.com/category/vertigine/

Vai alla pagina generale dei casi significativi:  https://www.studiober.com/casi-significativi/

Vai alla home page del sito del Dr. Edoardo Bernkopf: https://www.studiober.com/

 

Author Info

Admin