fbpx
VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com

Si tratta di una caratteristica spiacevole che caratterizza molti individui in età infantile e anche alcuni adulti. A prescindere da motivazioni centrali che non sono di competenza odontoiatrica, è bene ricordare che il sistema più efficace per indurre il vomito è la stimolazione del retro bocca, ad esempio con un dito, cosa che accade quando il vomito vuole essere provocato. Sfugge però che lo stesso meccanismo può essere indotto dalla lingua, in particolare se si colloca in una posizione più retrusa a seguito della retrusione mandibolare dovuta ad alcune malocclusioni. Fattori collaterali importanti possono essere la stimolazione degli organi vestibolari (anche questa indotta a volte dalla malposizione condilare), e l’aumento della pressione intraaddominale legata alla cattiva postura, specie se associata ad uno schema respiratorio costo-clavicolare con scarso uso del diaframma. . Inoltre la malocclusione genera uno schema respiratorio orale, con ipoventilazione nasale, il che favorisce l’insorgenza di rinosinusiti:: ciò fa loro deglutire molto muco e molta aria (mangia con la bocca chiusa, maleducato!, li rimproverano i genitori, non sapendo che non possono mangiare senza respirare, e per respirare devono aprire la bocca!). Lo schema respiratorio é per lo più clavicolare: il diaframma é bloccato. La postura é cadente (sta dritto con la schiena!) con aumento della pressione intraaddominale: sono spesso anche stitici. Di notte andranno in apnea, con episodi di respiro paradosso.Tutto ciò favorirà l’ Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS), e il Reflusso Gastro Esofageo (GER), ma anche la tendenza a vomitare con una frequenza anomala.

Vai al caso significativo: “Gerardi”