fbpx
VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com

Rinosinusite, Tosse cronoica, Russare, Dolore sternale: Tassini Alessia

Alessia ha sofferto fin dalla nascita di raffreddori, tosse e mal di gola, che duravano almeno dieci giorni per tre o quattro volte l’anno.
È successo che un giorno, dopo un mese di tosse che non  passava nonostante gli antibiotici, decisi nell’estatre del 2004 di portarla dal pneumologo  primario della Pneumologia dell’Ospedale di Piacenza., che diagnosticò una bronchite asmatica. Prescrisse aerosol e gocce nasali”Argotone”e una cura da fare a settembre per tre mesi per stimolare il sistema immunitario. Dopo tre mesi la portai al controllo e disse che il soffio ai bronchi prima riscontrato non c’era più, e andava tutto bene. Avrei dovuto  ripetere la cura anche nel settembre successivo 2005, cosa che però in realtà non è stata fatta.
La bambina faticava però a respirare e di notte russava molto, dormendo a bocca aperta e andava anche in apnea. Lamentava spesso un inspiegabile dolore allo sterno.  La pediatra di famiglia, Dr.ssa Corna, mi prescrisse una visita dallo specialista ORL dell’Ospedale di Fiorenzuola, il quale consigliava l’intervento di adenotonsillectomia.
A questo punto decisi di consultare il Dott. Bernkopf, avendo sentito dell’esperienza di mia cugina che aveva il figlio in cura presso lo studio Broia –Bernkopf a Parma: anche il cuginetto  presentava lo stesso problema di mia figlia, e anche a lui avevano proposto l’intervento di adenoidectomia, ma dopo l’applicazione dell’apparecchio ortodontico non aveva più avuto ricadute.
Il Dr. Bernkopf consigliò l’applicazione ad Alessia di una placchetta ortodontica da mettere tutto il giorno, e da togliere solo per mangiare.
Da quando ha messo questa placchetta, ho notato che Alessia russa molto meno e non va più in apnea. Non si è più lamentata del dolore allo sterno, e raffreddori e tosse sono rari,  durano meno, e si risolvono dopo max tre quattro giorni, anche grazie ai lavaggi al naso con l’ampollina (Neti Lota) che mi ha dato il Dottore. Anche  L’appetito é aumentato.
In seguito il trattamento ortodontico è proseguito con apparecchi fissi per allineare correttamente i denti .

Confermo che la relazione sopra riportata descrive esattamente la storia clinica di Alessia e ne autorizzo la pubblicazione a fini divulgativi e scientifici anche via internet.

Romano e Elisabetta  Tassini Genitori di Alessia , Via Galli 73 Carpaneto Piacentino (Piacenza)

(tel. 0523 859098    tcser@libero.it

Author Info