fbpx
VICENZA 0444 545509 ∙ PARMA 0521 236426 ∙ ROMA 06 86213428edber@studiober.com

L’enuresi notturna è l’emissione involontaria di urine durante il sonno in un’età in cui il bambino non è di solito soggetto a questo fenomeno (al di sopra dei 5 anni). In realtà il problema é fastidioso anche quando il bambino bagna il letto anche prima di aver raggiunto i 5 anni. L’enuresi notturna migliora col tempo, anche in assenza di qualsiasi trattamento. Verso i 7 anni, comunque, questo sintomo riguarda circa il 6-10% dei bambini. Il tasso di guarigione annuale è del 15% nei bambini di età compresa tra 5 e 10 anni. Il trattamento di questo sintomo si basa innanzitutto su misure igienico-educazionali . In caso di insuccesso, si può considerare il ricorso ad approcci farmacologici o comportamentali (sistemi d’allarme). In molti casi, però, l’enuresi è secondaria a disturbi del sonno, spesso legati al russamento e all’Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS). Molti bambini che “bagnano il letto “ o portano a lungo il pannolino sono dei russatori, ma spesso questo aspetto non viene approfondito. Molto spesso il trattamento dell’ Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS)risolve il problema, senza i rischi di effetti collaterali della terapia farmacologia.

Vai al caso significativo: OSAS, Enuresi, Otiti – Visentin Giacomo

Vai all’articolo su Medicitalia: http://www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1684/Enuresi-nicturia-incontinenza-attenti-al-russare-e-all-apnea-nel-sonno